Home / Blog / Rhummer Info / Triple Entente: Tre Rum, Un Cofanetto, 600 Esemplari Unici

Triple Entente: Tre Rum, Un Cofanetto, 600 Esemplari Unici

Presentazione del Progetto Triple Entente

Il progetto Triple Entente, presentato a febbraio 2024 durante il Velier Live, riunisce tre rum bianchi di distillerie indipendenti: Foursquare, Neisson e Hampden. Il cofanetto, limitato a 600 esemplari, celebra la diversità culturale e produttiva di Barbados, Martinica e Giamaica. Una materia prima (zucchero di canna), tre storie culturali differenti con metodi produttivi diversificati a partire dalla lavorazione (succo di canna, melasso o mix di entrambi) fino all’utilizzo di tre diversi alambicchi. Il risultano è un rum bianco con tre diverse espressioni organolettiche. 

Le tre bottiglie di rum del cofanetto Triple Entente

A questo proposito Richard Seale (Foursquare) dichiara: “Abbiamo scelto di produrre un rum bianco perché volevamo dimostrare come la storia e la cultura di ciascuna isola potessero essere espresse individualmente con la stessa materia prima, la canna da zucchero”.

Ho avuto la fortuna di provare i tre imbottigliamenti del progetto Triple Entente durante la mia esperienza al Velier Live. Meriterebbero sicuramente un’ulteriore degustazione, in un momento di più relax e calma, ma qualcosa vi dirò alla fine di ogni scheda tecnica all’interno del prossimo paragrafo.

Le Distillerie e i Rum del Cofanetto Triple Entente

Foursquare (Barbados)

Bottiglia Triple Entente Foursquare White

  • Pure Single Rum 
  • Alambicco: double retort pot still
  • Materia prima: melassa + succo di canna da zucchero
  • Fermentazione: melassa, circa 72 ore con aggiunta di un unico ceppo coltivato; succo di canna, alcune settimane con lieviti naturali
  • Gradazione: 62%
  • Molto fruttato, pieno e oleoso, con un grande equilibrio.

Il rum Foursquare è quello che mi ha più colpito, grande equilibrio e gusto pieno con una bella aromaticità.

Neisson (Martinica)

Bottiglia Triple Entente Neisson White

  • Agricole Rhum e AOC
  • Alambicco: colonna creola
  • Materia prima: succo di canna da zucchero da 8 varietà differenti di canna da zucchero
  • Fermentazione: tra le 96 e le 120 ore
  • Gradazione: ridotto a 52.5 % e fatto riposare per tre mesi in tini di acciaio
  • Note vegetali con erbe aromatiche e frutta fermentata, protagonisti i dolci sentori del succo di canna.

Non male, anche se mi aspettavo una persistenza più marcata, tipica Neisson.

Hampden (Giamaica)

Bottiglia Triple Entente Hampden White

  • Pure Single Rum 
  • Alambicco: double retort pot still
  • Nuovo Mark speciale per questa release: R<>H con esteri tra 800 e 900 g/hlpa. Mark in onore di Ruth Hussey, moglie di colui che acquisto Hampden nel 2009, Lawrence e madre di Andrew.
  • Materia prima: melassa
  • Fermentazione: lunga fermentazione
  • Gradazione: 62%
  • Sentori smaltati e di frutta tropicale, potente e caratteristico della storia della distilleria.

Dei tre rum l’imbottigliamento di Hampden è quello che mi è rimasto meno in testa, forse per le alte pretese, forse perchè non degustato come andava degustato.

Mi riservo di poter modificare i miei pareri se riuscirò a riprovarli di nuovo.

Origine e Obiettivi di Triple Entente

L’idea del progetto è nata da una riflessione comune tra Grégory Vernant (Neisson) e Richard Seale (Foursquare): l’importanza di conoscersi e di aiutarsi con l’obiettivo di sostenere e di diffondere uno dei principi cardine di queste tre distillerie a conduzione famigliare, la trasparenza. Un concetto che è in aperta contrapposizione con alcune distillerie di proprietà di gruppi internazionali (anche se a parer mio, anche qui qualcosa sta cambiando, anche grazie a loro).

L’idea prende corpo durante il 90° anniversario di Neisson, quando Richard Seale propose il nome “Triple Entente” per enfatizzare la cooperazione tra le famiglie Seale, Neisson e Hussey. Il progetto si configura come una tappa essenziale per illustrare la straordinaria varietà del mondo del rum. Le tecniche di produzione tradizionali di ogni distilleria creano profili aromatici distintivi, sottolineando quanto sia fondamentale la collaborazione per contrastare le logiche commerciali e preservare l’autenticità e la qualità dei prodotti.

Se seguite il mio blog, saprete sicuramente che questi concetti sono molto cari ad un altro famoso esponente del “movimento rum”, Luca Gargano di Velier che fin da subito ha creduto fortemente in questo progetto. Non è un caso che il palcoscenico per la presentazione internazionale del cofanetto Triple Entente sia stato il Velier Live 2024.

Quando Sarà Disponibile sul Mercato il Cofanetto Triple Entente?

Triple Entente sarà in vendita da metà giugno 2024. Ben 250 cofanetti su 600 saranno dedicati al mercato italiano. Il prezzo di Triple Entente sarà di circa 250€. 

Conclusioni

Non posso che appoggiare, sottoscrivere e incoraggiare iniziative di questo tipo. Il packaging è curato al minimo dettaglio, ogni bottiglia riporta le firme degli ideatori e come sempre, ampio spazio alla descrizione del prodotto. Bello l’obiettivo dietro a questa release e ben venga la collaborazione tra distillerie per un fine ultimo condiviso. Ottima la scelta di dedicarsi all’imbottigliamento di un rum bianco, come dice lo stesso Gargano: “un grande rum invecchiato proviene sempre da un grande bianco”.

Cofanetto Triple Entente Chiuso

 

Commenta su Instagram Foursquare, Hampden, Neisson, New Release, Rum, Velier SPA