Recensione Hampden Great House 2021

Degustazione Rum Hampden Great House 2021

info-tabella-prodotto
X
55 %
N.D.
No
110.00
Rum Lovers

Descrizione

Hampden Great House 2021 segue le edizioni del 2019 e del 2020 ed è prodotto da Hampden Estate. La distribuzione è di La Maison & Velier.

Perchè questo Rum Ha il Nome di Great House?

Hampden Great House è un’edizione limitata con uscita annuale che rende omaggio alla dimora storica della distilleria e che ormai fa parte della storia e del patrimonio di questa tenuta. La miscela che costituisce questo rum presenta marks e annate diverse ad ogni uscita. L’obiettivo è quello di far risaltare ogni anno un aspetto diverso del variegato profilo aromatico di Hampden Estate. 

La Great House di Hampden Estate fu costruita nel 1779 da Mr. Sterling e fino all’inizio del XX secolo fu utilizzata per immagazzinare i barili di rum prima della loro spedizione, oltre che a fungere da negozio fino ai primi del 1900. Oggi è una stupenda costruzione coloniale che campeggia sull’etichetta di questo imbottigliamento e che è utilizzata come dimora per brevi periodi dalla famiglia Hussey. Per i più curiosi, all’interno della recensione di Hampden Pagos 2023, trovate una breve storia della distilleria Hampden.

Recensione Hampden Great House 2021

Quali sono i marks utilizzati per Hampden Great House 2021? Per prima cosa, se non avete ben chiaro quali siano i marks di Hampden, vi consiglio di dare un occhio alla recensione di Hampden Great House 2023. La terza edizione di questo distillato è una miscela dei marks <> H 2017 e LFCH 2011. Le proporzioni non sono chiare, per qualcuno si tratta di un 50 e 50 ma non è poi così importante. La cosa da avere ben chiara in mente è che si tratta di un mark (<> H) ad alto volume di esteri e di un mark ( LFCH) a basso volume di esteri. Il risultato finale è un rum con un valore di esteri che si presume sia tra i 300 ed i 400 g/hlpa. Rum di melassa, soggetto a lunga fermentazione con aggiunta di dunder, muck e aceto di succo di canna (in particolare nella componente <> H). Distillazione in pot still e invecchiamento, ovviamente, tropicale.

Colore oro ambrato. Naso forte anche se più “delicato” rispetto ai classici Hampden, si sente l’ananas e il cacao. Al palato ritorna una certa esoticità accompagnata da cacao, spezie e da una leggera tostatura. Finale: medio lungo che lascia spazio alla canna e alla melassa.

Gran bella bottiglia, di quelle che lasciano il segno. Le mie aspettative erano molto alte e dopo un primo assaggio ero rimasto un pò deluso (se di delusione si può parlare). Tutto è cambiato durante le degustazioni successive. Questo rum va assaporato e riassaporato. Non posso che richiamare il testo riportato sul portale di Velier: “Si degusta liscio, in una bella pausa di relax. Gli abbinamenti con cibo, sigari e dessert potrebbero essere infiniti, ma non necessari“.

Perdonate la foto, per qualche strano riflesso il rum sembra molto più scuro di quello che in realtà è.

Informazioni aggiuntive

Brand

Esteri

N.D.

Gradazione

Livello

Nazione

Suddivisione Esteri

Suddivisione Gradazione

Tipologia

, , , , ,

Zuccheri/Additivi

No

Valutazione

Torna in alto