Recensione Mhoba Pot Still High Ester

Degustazione Rum Mhoba Pot Still High Ester

info-tabella-prodotto
X
66.4 %
N.D.
No
80.00

Descrizione

Mhoba High Ester Pot Still è un Rum di puro succo di canna prodotto dalla distilleria Mhoba Sugar Estate, in Sudafrica. In Europa è importato da La Maison du Whisky, in Italia da Fine Spirits.

Mhoba Sugar Estate

Siamo ai piedi del monte Makhonwja, vicino alla citt√† di Malalane in Sud Africa. √ą qui che sorge la Mhoba Sugar Estate della famiglia Greaves. Inizialmente dedicata alla sola coltivazione di canna da zucchero, l’idea di sviluppare una distilleria viene a Robert (Greaves), dopo un viaggio alle Mauritius. Il primo rum esce dagli alambicchi nel 2013. Appassionato di ingegneria, Robert decide di costruire i primi alambicchi in autonomia. Questa passione √® trasferita in quasi ogni attrezzo e strumento della distilleria. Nel 2015 ottiene la licenza per produrre Rum su scala commerciale. La particolarit√† di Mhoba √® che si tratta di un distillato di puro succo di canna proveniente dalle coltivazioni della Mhoba Sugar Estate. Dopo vari esperimenti e diversi alambicchi costruiti, il successo di questo marchio inizia nel 2017 con la prima apparizione all’UK Rumfest, gli incontri con Ian Burrel e Richard Seale e l’approvazione da parte del grande pubblico.

Nessuna aggiunta di zuccheri o additivi, tutto il processo produttivo viene gestito da Mhoba con la massima attenzione all’artigianalit√† e alla purezza del distillato. Belle le bottiglie e molto dettagliate le etichette. Sul mercato non mancano esperimenti e varianti, soprattutto per quanto riguarda l’invecchiamento. Per citarne uno: Mhoba Bushfire.

Ah, dimenticavo, Mhoba nel dialetto locale significa “canna da zucchero”.

Recensione Mhoba High Ester Post Still

Mhoba High Ester √® un Rum prodotto a partire da puro succo di canna proveniente dai raccolti di Mhoba Sugar Estate, canna da zucchero della variet√† N¬į 57. Fermentazione lunga (22 giorni) con l’aggiunta di un 30% di Dunder (i residui delle precedenti distillazioni). I lieviti utilizzati sono lieviti selvaggi. La distillazione, a basso grado alcolico, √® in post still. Il risultato viene imbottigliato a grado pieno, senza diluizione. Un rum carico di esteri e ad alta gradazione: 66,4%.¬† Sulla bottiglia √® riportato il Batch (2019HE5) che identifica il lotto. 95 bottiglie prodotte. Nota a margine: sul mercato troverete diverse “versioni” del Mhoba Hight Ester con annate, batch e gradazioni diverse. Il tipo di produzione √® il medesimo, cambia il raccolto, l’anno, la gradazione e ovviamente, per i palati pi√Ļ allenati, il gusto. L’etichetta riporta molte informazioni, peccato non avere dettagli sul quantitativo di esteri.

Colore cristallino. Naso pungente, frutta iper matura, quasi andata a male con l’aggiunta di gomma e vernice. Dopo ulteriori snasate, salamoia e ancora frutta. Appena aperto l’odore invade la stanza. Al palato l’alcool si fa sentire ma √® ben integrato e ben sostenuto dalle aromaticit√† di questo Rum “forte e deciso”. Torna la frutta iper matura, canna fresca, salamoia e solventi. Super funky. Finale lungo.

Che dire, rientra nei Rum che mi piacciono e che bevo molto volentieri. Si ritrovano in parte le caratteristiche aromatiche del funky giamaicano unite alle particolarit√† dei Grand Arome di Reunion. Rum da degustazione, si potrebbe osarne l’utilizzo anche in un Daiquiri, possibilmente mixato con un Rum meno deciso. Non per tutti, serve un p√≤ di “allenamento” prima di poterlo apprezzare. Per chi vuole avvicinarsi a questo marchio consiglio di partire dal Mhoba Select White.

Informazioni aggiuntive

Brand

Esteri

N.D.

Gradazione

Nazione

Suddivisione Esteri

Suddivisione Gradazione

Tipologia

, , ,

Valutazione

Zuccheri/Additivi

No

Livello

Torna in alto