Recensione Rum Phantom Spirits Beer Cask Aged Panama

Degustazione Rum Phantom Spirits Beer Cask Aged Panama

info-tabella-prodotto
X
43 %
N.D.
N.D.
55.00
Rum Lovers

Descrizione

Rum Phantom Spirits Beer Cask Aged Panama è un prodotto di Phantom Spirits, società Danese fondata da Mixen Lindberg.

Il Progetto Phantom Spirits

Phantom Spirits nasce da un’idea di Mixen Lindeberg che in quel periodo lavorava presso Mikkeler. Il successo del progetto lo hanno portato nel 2018 a dedicarsi unicamente a questo. Sperimentazione estrema e invecchiamento progressivo sono i caratteri che lo contraddistinguono. Dopo le prime release (Mezcal con serpente a sonagli, Assenzio infuso con sangue di lupo) la mission del progetto ha iniziato a prendere corpo: avvicinare il mondo dei distillati a quello della birra, del vino e del cibo. Negli anni son diventate sempre più strette le collaborazioni con i principali birrifici artigianali ed i progetti sperimentali si sono moltiplicati. Per quanto riguarda i distillati si passa dal Rum alla Vodka, dal Mezcal ai distillati di frutta. Sperimentazione pura con un occhio al mercato e al marketing. Gli imbottigliamenti sono a tiratura limitata e realizzati una tantum, spesso legati ad eventi o a richieste di particolari clienti.

Rum Phantom Spirits Beer Cask Aged Panama

Il Rum Phantom Spirits Beer Cask è realizzato in collaborazione con il birrificio svedese Omnipollo. Non sono riuscito a recuperare tante informazioni, questo è quello che son riuscito a trovare. Blend di Rum di Melassa di Panama con un invecchiamento tropicale di 6 anni in botti ex-beer Omnipollo. Se le informazioni che ho non sono errate, le botti hanno contenuto la birra Aon Pecan Mudcake. Non si fa riferimento alla presenza o all’aggiunta di zuccheri, ma trattandosi di Rum Panamense probabilmente dello zucchero c’è. L’etichetta ha visto la collaborazione di due artisti come Karl Grandin e Jakob Printzlau.

Colore d’orato; sentori dolci e leggermente aciduli. Il sapore richiama le ciliegie e i plum cake con note di cioccolato fondente. Nel finale, dolce e non particolarmente lungo, torna una nota acidula.

Sicuramente la scelta di partire da un Rum “light” ha aiutato l’acquisizione dei sentori della botte ex-beer. Sarebbe stata cosa buona e giusta avere maggiori dettagli del Rum ma qui il core (purtroppo) non è tanto il Rum ma la sperimentazione. Per i puristi: state lontani, non vi piacerebbe. Per gli amanti della birra che non disdegnano il Rum: è un buon prodotto da provare. Io sono a metà strada: si tratta di sperimentazione e a me piace sperimentare.

Informazioni aggiuntive

Brand

Esteri

N.D.

Gradazione

Nazione

,

Suddivisione Esteri

Suddivisione Gradazione

Tipologia

, , ,

Valutazione

Zuccheri/Additivi

N.D.

Livello

Torna in alto