Recensione Plantation Original Dark

Degustazione Rum Plantation Original Dark

info-tabella-prodotto
X
40 %
160 g/hlpa

24/h
22.00

Descrizione

Rum Plantation Origina Dark è prodotto da Plantation di Maison Ferrand. Nel corso degli ultimi mesi ho già parlato di Plantation Extra Old XO 20th Anniversary e di Plantation Xaymaca Special Dry.

Plantation e Maison Ferrand

La storia di Maison Ferrand è ben radicata nella regione del Cognac. Nel 1989 Alexandre Gabriel scopre questo marchio e nasce così una stretta collaborazione con il signor Ferrand con l’obiettivo di aumentare le vendite di Cognac da una parte e di espandere il business dall’altra. Alexandre si concentra fin da subito sulla creazione di una rete di distribuzione solida e capillare e subito dopo nascono i Liquori Mathilde, il Gin Citadelle fino ad arrivare al 1996, anno in cui Plantation fa la sua “entrata” in Maison Ferrand.

Plantation nasce dall’interesse di Alexandre nei confronti dei distillati di canna da zucchero ed in particolare nei metodi di distillazione e  invecchiamento. Oggi i Plantation sono Rum famosi per il doppio invecchiamento in botti (tropicale e continentale). Nel 2012 Alexandre riceve il premio di Master Rum Blender of the Years ai Golden Rum Barrel. La storia di Plantation non finisce qui! il successo e il desiderio di avere un approvvigionamento continuo e duraturo dei Rum Caraibici ha portato il marchio  ad essere proprietario di West Indies Rum Distillery a Barbados e azionista di National Rum of Jamaica.

Rum Plantation Original Dark

Dopo quanto detto, non vi stupirà sapere che il Plantation Original Dark è un blend di Rum di melassa Giamaicani e di Barbados. Non si conoscono le proporzioni, ma ritengo che la componente di Rum Barbados sia di molto superiore a quella Giamaicana. Entriamo più nei dettagli.

Il blend Barbados arriva da una fermentazione di circa 72 ore e viene distillato in Twin Column e Pot Still. L’invecchiamento è tra 1 e 3 anni.

Il blend giamaicano arriva da una fermentazione di circa 2 settimane e viene distillato in Pot Still John Dore. L’invecchiamento è tra i 10 ed i 15 anni.

I due blend vengono infine miscelati in una vasca di legno e messi in invecchiamento dai 3 ai 6 mesi nel sud-ovest della Francia.

Come abbiamo già visto in uno dei Rum Plantation già provati, è presente zucchero (circa 15g/l) ed è dichiarata l’aggiunta di caramello di zucchero di canna (max 0,1%).

Il Rum Plantation Original Dark fa parte della linea “The Bar Classics” creata con il contributo di Barman e Barwomen con lo scopo di realizzare una gamma di rum ideali per Cocktail e miscelazioni. Insieme a lui troviamo: Plantation 3 Stars, Plantation O.F.T.D. Overproof e Plantation Pineapple.

Colore ambrato luminoso. Al naso sentori di una leggera affumicatura con fragranze di frutta, melassa, vaniglia e pepe. Fin da subito si percepisce l’influenza del Blend giamaicano. Il gusto richiama la frutta, leggermente piccante e torna un punta di affumicatura accompagnata dalle spezie. C’è una certa nota di dolcezza, non particolarmente fastidiosa. Finale medio non particolarmente intrigante.

Sono due i punti forti di questo Rum: il prezzo e il naso. Il palato delude un pò o meglio, non regge quanto lascerebbe trasparire l’olfatto. Lo zucchero c’è e purtroppo si sente anche se non annienta il gusto che viene ben sostenuto dal blend giamaicano che sicuramente è ad alto contenuto di esteri. Si beve tranquillamente liscio, nei cocktail eviterei di associarlo a quelli che per loro natura hanno già una certa dolcezza. La gradazione è bassa, fin troppo per i miei gusti, son curioso di provare l’Overproof.

Informazioni aggiuntive

Brand

Gradazione

Nazione

, ,

Suddivisione Esteri

Esteri

160 g/hlpa

Suddivisione Gradazione

Tipologia

, , , , ,

Valutazione

Zuccheri/Additivi

Persistenza nel Bicchiere

Livello

Torna in alto